Traguardi Bresciani: «Visite, il 70% esente ticket»

Oggi si riuniscono per la quindicesima e ultima tappa gli Stati generali della Sanità, con il presidente della Regione, Roberto Formigoni e l’assessore regionale Luciano Bresciani che annuncia la volontà di eliminare le duplicazioni delle prenotazioni sulle prestazioni sanitarie che, secondo una stima, sono oggi del 30% e provocano un notevole allungamento dei tempi di attesa. Bresciani ha anche ricordato l’introduzione di nuove regole per l’accreditamento delle strutture e di maggiori controlli, arrivati fino alla soglia del 10%. Grazie ad un bilancio in pareggio da sei anni, la Lombardia è riuscita anche ad ampliare la platea delle esenzioni dai ticket che oggi sono del 70% per la specialistica e del 60% per la farmaceutica. Sul tema della cronicità, Bresciani ha citato la sperimentazione - in atto - della «dote sanitaria», ossia del fabbisogno economico standard necessario a curare una certa patologia cronica, seguendo percorsi diagnostici e terapeutici stabiliti.