Tram occupato contro copyright

Invece delle scuole, questa volta occuperanno un tram. Lunedì alle 12 alla fermata Lanza. Obiettivo dei ragazzi dei Collettivi studenteschi: «Garantire la libera circolazione dei saperi». Che per loro significa soprattutto guerra al copyright, quindi chiunque salirà sul tram troverà cd e dvd masterizzati, libri scolastici fotocopiati. E la protesta «viaggerà» sui binari anche al motto di «5 centesimi possono bastare», per circolare sui mezzi pubblici della città. Gli studenti dei collettivi contestano poi ad Atm e Comune l’istituzione dell’abbonamento elettronico, «strumento di controllo sociale». Il 7 ottobre invece si raduneranno alle 9.30 in largo Cairoli per il primo corteo dell’anno scolastico.