Tramite la Sapa controlla il 33% del gruppo Fiat

La Giovanni Agnelli & C. Sapa controlla il 33,645% di Fiat in seguito alla fusione per incorporazione di Ifil in Ifi e del contestuale cambio di denominazione in Exor. Dall’1 marzo scorso l’accomandita della famiglia Agnelli controlla il 30,419% di Fiat attraverso Exor e ha in portafoglio il 3,226% senza diritto di voto. Questa partecipazione si confronta con il 32,757% di Fiat, di cui il 2,338% senza diritto di voto, che faceva capo alla Sapa dal 7 gennaio 2008. Dopo la nascita di Exor Asset value investors limited ha ridotto la partecipazione nella finanziaria entro la soglia del 2%. Invariata, infine, la partecipazione di Fiat in Rcs, pari al 10,497%.