Tranfaglia (Idv) «Una forma di disagio sociale»

Comprensione per le violenze di Torino. E preoccupazione per il distacco sempre più evidente tra operai e sinistra. Così l’opposizione reagisce all’aggressione subìta sabato scorso dal segretario Fiom, Gianni Rinaldini. «Non è un caso che accadano queste cose - ha commentato ieri Luigi De Magistris, ex pm ora in corsa alle europee con l’Idv - è la crisi più importante nel mondo del lavoro e tutti vanno ascoltati. Gli atti violenti vanno puniti ma dobbiamo ascoltare il dissenso». Più critico il suo compagno d’avventura elettorale, lo storico Nicola Tranfaglia (nella foto): «Così si manifesta il disagio sociale dei più poveri e questo dissenso non va nascosto» anche se rivela che «la sinistra ha disperso il rapporto con gli operai e il mondo del lavoro». L’ex leader di Rc Fausto Bertinotti si è invece occupato del rilancio Fiat. Merito di Marchionne, dice, «ma anche il risultato delle battaglie sindacali di anni».