Un «tranquillo» sabato sera in viale Monza

«Qualcosa è cambiato, non c’è dubbio. Dopo la fiaccolata dell’8 febbraio, l’incontro in prefettura con la Moratti e le istituzioni, polizia e carabinieri hanno un po’ripulito la zona. La verità, però, è un’altra e sarà difficile cambiarla: viale Monza fa gola a tutti. È un supermercato della droga a cielo aperto, una piazza sicura. E quando non ci sono i senegalesi a spacciare la cocaina, adesso, arrivano i tunisini. L’unica salvezza di noi residenti consiste nel continuare a denunciare. E nel pazientare: certi risultati non si ottengono in poche settimane. Serve tempo».
Mancano pochi minuti all’una di sabato notte (...)