Transpotec, ecco tutte le anteprime

Dalla sfida Torino-Stoccarda ai numerosi ritrovati hi-tech

Tra gli atout che il Transpotec Logitec si appresta a giocare compare una nutrita salva di novità. Otto prime assolute italiane e due mondiali cui i costruttori di veicoli industriali e commerciali toglieranno il velo nell’occasione. La novità più attesa è rappresentata dal nuovo Minicargo, l’erede del Doblò, realizzato da Fiat in collaborazione con Psa e a breve in produzione negli stabilimenti turchi di Bursa; il Lingotto proporrà inoltre l’inedito Iveco Daily 55S18W a quattro ruote motrici, due nuovi trakker nella versione 380T45 e 410T45/P, oltre al cabinato 320S45 a quattro assi stradali.
Un poker di novità viene dall’altro big del Salone, Mercedes-Benz: debuttano ufficialmente in Italia l’Unimog U20, versione compatta dello storico camion porta attrezzi, Atego BlueTec 5 (standard Euro 5 anche per le versioni dotate di motori a 6 cilindri), lo Sprinter Ngt, alimentato a gas metano e la versione offroad Sprinter 4x4, accanto al dispositivo telematico Fleetboard, per la trasmissione online al veicolo dei dati relativi agli ordini e per il monitoraggio delle spedizioni. Sul palcoscenico di Transpotec sale anche il Daf Xf105 Executive, già vincitore del premio «Truck of the Year 2007Z, insieme alla rinnovata serie Lf che monta nuovi motori Paccar Euro 5 e adotta la tecnologia Scr, che opera la riduzione catalitica selettiva delle emissioni. Un esordio europeo e sedici anteprime nazionali costituiscono poi il viatico dei costruttori di carrozzerie e rimorchi, allestimenti, componenti, ricambi e accessori, presenti in forze alla rassegna milanese. Si va dai nuovi ribaltabili in alluminio e acciaio prodotti da Acerbi-Viberti al tachigrafo digitale SmarTach cui Actia Italia affianca un articolato ventaglio di servizi di scarico e gestione dei dati a distanza; dall’inedito semirimorchio multifunzionale di Cramaro, impiegabile per caricare container, coil, pallet, macchinari e materiali vari, al siloveicolo semirimorchio corto di Mistrall, con due assi singoli, per il trasporto di prodotti premiscelati. E, ancora, il banco Nova di Actia Muller per il frenaggio dei veicoli pesanti e un quartetto di componenti di nuova generazione sviluppati da Bpw: assali e unità mozzo Eco Plus 2, sospensioni Airlight II e tamburi Eco Drum.