Transumanza in piazza Duomo per settecento pecore

Saranno 700 pecore, lo stupore di oltre 100 bambini tra i 6 e gli 8 anni e un’insolita piazza del Duomo a fare da sfondo alle riprese finali del film documentario «L’Ultimo Pastore» di Marco Bonfanti. «Il Comune ha concesso l'utilizzo della piazza in quanto nel film documentario si riconoscono i valori sociali di rispetto per la natura, l'ambiente e le tradizioni, importanti principi condivisi e promossi da questa Amministrazione» spiega l’assessore al commercio Franco D'Alfonso. «Sono lieto di constatare come la città e i suoi luoghi più suggestivi siano sempre più protagonisti delle rinascita del cinema italiano - prosegue l’assessore - in un connubio amministrazione-produzioni cinematografiche che porta a una valorizzazione reciproca». Il film documentario narra l’incredibile storia di Renato Zucchelli, ultimo pastore nomade rimasto a Milano, che si muove con il suo gregge fra le case, le strade e gli ultimi spazi verdi di una fra le più industrializzate città d'Europa. Testimonianza unica e irripetibile di un mondo, di un mestiere, di una lingua ormai in estinzione (il Gai, gergo dei pastori di cui Renato è uno dei dieci ultimi depositari al mondo). Parallelamente, il film racconta, attraverso interviste, disegni e singolari interpretazioni, il rapporto a volte onirico e fantasioso dei bambini delle scuole elementari cittadine con un pastore e le sue pecore, che non hanno mai visto dal vero.