A Trapani i contatori girano come pale eoliche

Girano come trottole. Anzi come i mulini a vento così tipici delle saline di Marsala: in provincia di Trapani i contatori della corrente elettrica sembra non avere requie. I consumi energetici della provincia siciliana sono pari a 1.272 kilowattora pro capite. In tutta Italia solo la ben più ricca Grosseto e una grande città come Roma (Aosta arriva a livelli molto maggiori, ma è un caso a parte) superano il capoluogo siciliano. Sarà per questo che nella provincia è stato avviato un piano di installazione di parchi eolici duramente contestato da Vittorio Sgarbi. Ma più che il vento, a spingere i consumi in questo caso sono i guadagni in nero.