Trapattoni: "Cassano? Credo sia da nazionale"

Alla vigilia del match contro l'Italia il ct dell’Irlanda lancia un siluro al "collega" Lippi: "Credo che Cassano sia da
nazionale ma, in ogni caso, gli allenatori scelgono secondo le
proprie convinzioni"

Bari - "Antonio Cassano? Credo sia da nazionale ma, in ogni caso, gli allenatori scelgono secondo le proprie convinzioni". Il ct dell’Irlanda, Giovanni Trapattoni, non si tira indietro rispetto alle domande dei giornalisti sulle polemiche nate intorno alla mancata convocazione di Antonio Cassano nella partita a Bari della Nazionale italiana.

Il Trap sta con Cassano "L’ho fatto esordire in azzurro - dice ancora il Trap, a proposito dell’asso barese, ricordando l’esperienza agli Europei - e l’ho trattato come un figlio. Lui ci ha ripagato con grandi giocate in Portogallo". "Le polemiche di questi giorni non saranno un vantaggio per l’Irlanda - taglia poi corto - perché gli italiani tiferanno per la propria Nazionale. Del resto, anche a me è capitato di trovarmi in una situazione simile per le convocazioni in azzurro".