La trappola per carabinieri e polizia

Hanno provato a tendere una trappola ai carabinieri attirando gli uomini dell’Arma di pattuglia in zona in un bar di Sottoripa, nell’area di Caricamento nel centro storico genovese. Gli hanno minacciati dopo averli fatti arrivare nel locale con la scusa di dover sedare una rissa in un bar del centro storico con uno storditore elettrico a forma di noccoliere tirapugni.
Ci hanno provato ma senza fortuna nonostante attimi di tensione e la richiesta di aiuto ad altri colleghi delle forze dell’ordine per evitare che la situazione potesse davvero degenerare. Chi hanno provato ma senza fortuna e sono stati bloccati e arrestati.
In manette sono finiti tre giovani romeni che dovranno rispondere di minacce e resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. I tre, tutti con meno di trent’anni e con precedenti, appena arrivati i carabinieri nel bar hanno tentato di creare tensione nella speranza di aizzare contro gli uomini del nucleo radiomobile e gli agenti delle volanti dell’ufficio prevenzione generale della Questura, che sono intervenuti in loro soccorso, anche gli altri clienti cercando di opporsi alla loro identificazione e reagendo fisicamente sferrando anche delle testate. Ma le forze dell’ordine sono riusciti in poco tempo a bloccare i tre esagitati e arrestarli senza alcuna difficoltà.