Trasloca il mercatino degli ucraini Stop ai disagi in zona Molino Dorino

I camioncini dell’Est si sposteranno in un’area recintata di Cascina Gobba

I residenti a Molino Dorino potranno dimenticarsi quei furgoni dall’Est carichi di merce, che ogni weekend attiravano fino a 5mila extracomunitari. Le proteste se ne andranno insieme ai camioncini, che dal 3 giugno verranno trasferiti in un’area recintata a Cascina Gobba. «I furgoni - spiega l’assessore milanese alla Sicurezza, Guido Manca - dovranno stazionare a pagamento». Proprio ieri Manca, con i rappresentanti del consiglio di zona, ha fatto un sopralluogo a Cascina Gobba per verificare la nuova stazione di sosta per i furgoni da e per l’Est che, ad oggi, ogni weekend fermano accanto alla metropolitana di Molino Dorino.
«Si procede rapidamente ad attrezzare l’area - sottolinea -, è già stata posta la recinzione e la sbarra di accesso, installato l'impianto idrico e di illuminazione e si stanno collocando i servizi igienici. Sarà tutto pronto per il 3 giugno». Per avvertire del trasferimento i cittadini stranieri «abbiamo distribuito e affisso volantini - precisa - spiegando che dal 3 giugno devono obbligatoriamente sostare nella nuova area, che è a pagamento: stiamo perfezionando la convenzione, ma si tratterà probabilmente di 10-15 euro al giorno. Per garantire la sicurezza, ci saranno vigili, carabinieri e poliziotti».
E sulle lamentele dei cittadini di Cascina Gobba che stanno accompagnando il trasferimento, Manca commenta che «sono arrabbiati, è vero, perché non fa loro piacere avere una simile area relativamente vicina alle loro case, anche se sono distanti circa 400-500 metri. Ma credo che quando vedranno le regole ferree che intendiamo applicare nella nuova area, saranno più tranquilli».

Annunci

Altri articoli