Trasloco del mercato Lagosta «Costa 1,5 milioni e 50 alberi»

Il Comune ha deciso un nuovo spostamento dei banchi in viale Zara L'opposizione: «Scontenta tutti e prevede il taglio di decine di piante»

Non c'è pace per il mercato dell'Isola. Fra traslochi, lavori e proteste, i banchi degli storici ambulanti del quartiere sono al centro di un nuovo caso, su cui l'opposizione si sta mobilitando insieme ai cittadini e agli stessi commercianti, denunciando un «progetto faraonico ed inutile».

La storia non è nuova, dal momento che il mercato, per via dei lavori alla metropolitana, per anni era stato trasferito. Finalmente, come promesso da anni, di recente era tornato lungo le strade storiche di Volturo e Garigliano. Poi la doccia gelata. Lo racconta Alessandro Fede Pellone, capogruppo di Forza Italia in zona 9: «Gli operatori erano soddisfatti di ritornare in una sede storica vicino ai consumatori del quartiere isola, è stata sempre quella del 1923 e provvisoriamente era stata spostata solo per la costruzione della linea metropolitana 5. Invece questo territorio non riesce a trovare una soluzione definitiva e condivisa da tutti». «Infatti - prosegue - la giunta Pisapia senza nessun consulto con gli operatori e i cittadini e la zona 9 ha predisposto una delibera in cui decide di spostare il mercato di piazzale Lagosta lungo viale Zara».

Tutto bene? Affatto. E non solo perché l'ulteriore trasloco - deciso prima di perfezionare il precedente - secondo quanto riferisce Forza Italia costerà un milione e 500mila euro per la sistemazione delle corsie centrali del viale fino a via Arese. Sono stati il dipartimento Lavori pubblici di Forza Italia e lo stesso capogruppo azzurro ad approfondire l'argomento. E hanno condotto una piccola indagine, chiedendo agli operatori e ai residenti se fossero a conoscenza di eventuali progetti di spostamento sia a cittadini della zona: «Nessuno sapeva di cosa si trattasse - riferisce Pellone - in seguito siamo riusciti ad avere la planimetria del progetto e abbiamo scoperto che si tratta di un obbrobrio. La carreggiata centrale non sarà più circolabile ma diventerà un parcheggio a raso che il martedì e sabato sarà utilizzato dagli operatori del mercato di piazzale Lagosta inoltre per far spazio al parcheggio si dovranno abbattere 50 alberi secolari e tutto ciò con una spesa enorme e infine, ciliegina sulla torta, nonostante tutto queste spese e questa morìa di alberi non ci sarà spazio per tutti e 210 operatori ambulanti ma solo per 150 ambulanti».

«I costi per questo operazione di trasferimento - prevede Forza Italia - sicuramente aumenteranno per installare colonnine elettriche per gli operatori, compattatori per i rifiuti e bagni, e tutto questo solo per due giorni la settimana. Il resto sarà un parcheggio a raso che difficilmente coprirà le enormi spese». Secondo gli azzurri i cittadini si sono mobilitati contro tale iniziativa e perciò hanno costituito un comitato «TutelaZaraVerde» che pochi giorni fa ha tenuto un'assemblea. Infine è arrivata la proposta alternativa dell'opposizione: «Una mozione contro questo progetto e per orientare i soldi stanziati sempre per il quartiere Isola, ma a sostegno del commercio di prossimità e del distretto del Commercio». «Per ristrutturare il mercato comunale di piazzale Lagosta - dice Fede Pellone - sarebbero sufficienti 450mila euro».

Commenti

Giorgio5819

Dom, 21/09/2014 - 09:55

Dobbiamo capire una volta per tutte che questa giunta di farabutti va fermata, con le buone o con le cattive. Un imbecille e i suoi compagni di merende stanno devastando la citta con decisioni cervellotiche, come quella di bloccare la circolazione intorno al Castello, anche questa porcata creerà disagi all'ingresso in citta della gente che lavora. Viale Zara ha già mille problemi di congestionamento senza bisogno che 4 pirla decidano di fare una castronate simile. Basta, questa giunta va presa a bastonate nelle gambe.