Trasporti, due giorni da incubo Oggi treni fermi, domani l’Atm

Domani si preannuncia un’altra giornata di passione per i pendolari e i viaggiatori abituali dei mezzi pubblici. Ma a risentirne saranno anche gli automobilisti, che molto probabilmente rimarranno intrappolati nel traffico dalle 18 in poi. Attenzione, però: i disagi iniziano stasera alle ore 21 con lo sciopero di Trenord, indetto fino a domani sera.
La protesta delle ferrovie riguarda sia il personale sia i dipendenti degli impianti fissi della rete e ci potrebbero essere cancellazioni delle corse già dalle 19,30. Per il Malpensa Express da e per Milano Cadorna, durante gli orari dello sciopero, saranno istituite corse sostitutive da via Paleocapa, con partenza prevista agli stessi orari del treno. Garantita comunque la regolare circolazione sulla Rete Ferroviaria Italiana dalle 6 alle 9 e dalle ore 18 alle 21 di venerdì. Diversi gli orari sulla rete di Ferrovie Nord: i treni viaggeranno dalle 6 alle 9 e dalle 16,30 alle 19,30 di venerdì. (Per info: www.trenord.it).
I problemi maggiori si registreranno domani con lo sciopero Atm che rischia di bloccare mezza città. L’agitazione, proclamata dalle organizzazioni sindacali Usb, Slai Cobas, Si Cobas e Orsa, è prevista nelle fasce di entrata e di uscita dagli uffici: dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. Il servizio è quindi garantito da inizio servizio alle 8,45 e dalle 15 alle 18. Venerdì, per evitare ulteriori problemi alla circolazione, il Comune ha deciso di sospendere il pagamento del ticket per l’Area C.