Trasporti locali nel mirino dell’Antitrust

L'Antitrust è pronta ad indagare sul sistema dei trasporti locali. Lo ha annunciato il presidente dell’Authority, Antonio Catricalà. Dopo aver lanciato due indagini sul sistema sanitario nazionale e sull’agroalimentare, Catricalà ha puntato il dito sul sistema dei servizi pubblici locali: «Il trasporto locale è il prodromo di un interesse molto forte che l'Autorità ha nei confronti di tutti i servizi pubblici locali. Quello del trasporto pubblico è un altro settore chiuso con una governance ed una proprietà pubblica e con normative di settore molto protezionistiche», ha detto Catricalà. Per il settore agroalimentare le audizioni sono iniziate da poco, mentre quelle sul servizio sanitario nazionale non sono ancora partite. «L’indagine sull’agroalimentare si è resa necessaria perché - ha spiegato Catricalà - abbiamo registrato un gap troppo evidente e apparentemente non giustificabile, tra costo di produzione e costo al pubblico, con un ricarico di oltre il 100%». L’Antritrust vuole capire «in quale punto della filiera viene a determinarsi un aumento forte».