Trasporti, la Lombardia a «lezione» da Hong Kong

Missione lombarda a Honj Kong. Opportunità di conoscere da vicino la realtà del sistema di trasporti. «Sono convinto - fa sapere l'assessore Raffaele Cattaneo - che gli inconti saranno una produttiva fonte di idee che potranno essere utilizzate nel settore dei trasporti lombardo».

Una visita istituzionale che ha confermato gli ottimi rapporti, sia economici che culturali, tra Regione Lombardia e Hong Kong, offrendo spunti di lavoro importanti, anche in vista dell'appuntamento con l'Expo del 2015. E' questo il senso della missione che l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, sta effettuando nella metropoli asiatica.
«Molti incontri - ha riferito l'assessore - mi hanno dato l'opportunità di conoscere da vicino la realtà del sistema di trasporti di Hong Kong. E sono convinto che saranno una produttiva fonte di idee che potranno essere utilizzate nel settore dei trasporti lombardo".
Un esempio? La MTR o Mass Transit Railway è il sistema di trasporto metropolitano di Hong Kong. Dalla sua inaugurazione nel 1979 si è espansa fino ad avere 7 linee e 53 stazioni. Oggi conta 4 milioni di passeggeri al giorno con indici di puntualità intorno al 99%. È gestita dalla MTR Corporation Limited (quotata alla borsa di Hong Kong) ed è, grazie soprattutto alla sua efficienza ed economicità, di gran lunga il sistema di trasporti pubblici più popolare dell'ex colonia britannica.
Hong Kong ha una rete di trasporti altamente sviluppata e sofisticata che comprende sia il trasporto pubblico che privato. Più del 90% degli spostamenti giornalieri sono su trasporto pubblico, il più alto livello in tutto il mondo. Particolarmente suggestiva, nel racconto dell'assessore Catttaneo, è stata la visita, proposta direttamente dal Governo di Hong Kong, allo Stonecutters Bridge, che collega Tsing Yi sull'isola di Lantau alla terraferma. «Il ponte è stato ultimato l'anno scorso e sarà aperto al traffico entro il 2009. È lungo 1.596 metri. Un'opera simile al Ponte di Messina, realizzato in soli 4 anni».
Durante la sua missione, l'assessore ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione delle attività di trasporto passeggeri della società Sky shuttle, con elicotteri costruiti in Lombardia della società Agusta Westland, in concomitanza con l'inaugurazione del vertiporto di Hong Kong. «Questa importante fornitura di primi sei elicotteri - ha dichiarato Cattaneo - è la dimostrazione che le già eccellenti relazioni tra Lombardia e Hong Kong sono in continua crescita. E i dati dei nostri scambi commerciali lo dimostrano». Nel 2006 l'export dalla Lombardia a Honk Kong ha quasi raggiunto i 900 milioni di euro, il 28,06% di tutto l'export nazionale, con una crescita del 5,6% rispetto all'anno precedente. Nello stesso anno, la Lombardia ha importato beni da Hong Kong per un totale di 195 milioni di euro, il 33,48% dell'import italiano.
«Lo sviluppo dei vertiporti è un'area di cooperazione promettente e sarà un settore ancora più strategico in vista dell'Expo del 2015», ha spiegato Cattaneo. «Nei mesi scorsi abbiamo iniziato un lavoro con Agusta Westland sull'analisi delle opportunità di sviluppo di questo tipo di trasporto, anche dal punto di vista di risposte che potrebbe dare ad alcune domande del fabbisogno della mobilità business in Lombardia».