Trasporti, il venerdì degli scioperi: controllori di volo e mezzi pubblici

Si fermano i tecnici della torre di Linate e del centro di controllo d’area di Milano. E si aggiungono alle sigle di treni e tram

Venerdì sarà il giorno nero dei trasporti. L’Ente nazionale per l’assistenza al volo ha comunicato che dalle 12 alle 16 si fermeranno per uno sciopero i controllori di volo del Centro d’area di Milano, che gestisce il traffico di una vasta regione del centro-nord Italia. L’agitazione è stata proclamata da una serie di sigle che vanno dai confederali di Cgil Cisl e Uil a Anpcat, Cila-av, Sacta, Licta e Ugl-t. Nello stesso giorno e nello stesso orario è inoltre prevista la fermata dei controllori della torre di Linate, proclamato dal sindacato Licta, e di quella di Orio al Serio da parte di Apcat, Licata, Cila-av e Sacta.
Ma dalle 8,45 alle 12,45 sono possibili disagi anche per chi dovrà muoversi con i mezzi pubblici: le organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil, Faisa Cisal, Orsa e Fast Ferrovie hanno proclamato un’agitazione nazionale di 4 ore a sostegno della piattaforma per il contratto nazionale di categoria. L’astensione dal lavoro potrà interessare anche gli ausiliari della sosta e gli addetti ai parcheggi. I treni Le Nord sono garantiti dalle 6 alle 9 e dalle 13 a fine servizio. Le Ferrovie Nord annunciano però che ritardi potranno verificarsi alla ripresa del servizio. Per il Malpensa Express ci saranno corse sostitutive senza fermate intermedie con partenza agli stessi orari del treno. Il capolinea degli autobus sarà in via Paleocapa 1 (zona Cadorna).\