Trasposizioni In arrivo il film con Colin Firth firmato Tom Ford

A Single Man, esordio nella regia di Tom Ford, l’uomo che ha contribuito al rilancio della maison Gucci, sarà nelle sale italiane dal 22 gennaio. Liberamente (forse un po’ troppo, par di capire) ispirato al bellissimo romanzo di Christopher Isherwood (Wybersley Hall, 26 agosto 1904 - Santa Monica, 4 gennaio 1986) uscito negli Stati Uniti nel ’64 e ora riproposto, dopo le precedenti edizioni Guanda e Garzanti, da Adelphi, il film è interpretato da Colin Firth (nella parte del professor George), vincitore della Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile alla 66ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, e da Julianne Moore (nel ruolo della più vecchia e cara amica del protagonista). «La più grande sfida del film?», ha detto Firth a Venezia «In fondo è stata trattenermi dal baciarla».