Trastevere, cinque giorni da «Croisette»

Alessandra Miccinesi

Cannes a Roma riparte da dieci. Due lustri, un compleanno che riempie d’orgoglio gli organizzatori dell’autorevole kermesse «Le vie del cinema da Cannes a Roma» - Anec Lazio, Comune di Roma Assessorato alle Politiche Culturali, Dipartimento Cultura, Ufficio Spettacolo - che in occasione del primo decennale omaggerà i cugini francesi includendo nel circuito di sale anche l’Ucg Ciné Cité di Fiumicino. Cannes a Roma prenderà il via il 6 giugno, e per cinque giorni proporrà il meglio delle pellicole passate in rassegna alla 58° edizione del festival transalpino, sezioni parallele comprese.
L’effetto festival quest’anno sarà maggiormente accentuato perché le sale coinvolte - Alcazar, Nuovo Sacher, Intrastevere, e Roma - eccezion fatta per l’Ugc, sono concentrate nello stesso quartiere, Trastevere. Tre proiezioni al giorno (ore 18, 20.30, 22.30) di film in lingua originale con sottotitoli in italiano. Una vera pacchia per i cinefili che avranno modo di apprezzare, in anticipo sulla data d’uscita, il vincitore della Palma d’Oro 2005, L’Enfant dei fratelli belgi Jean-Pierre e Luc Dardenne (Nuovo Sacher il 9 alle 20.30 e Intrastevere il 10 alle 22.30). In cartellone anche la pellicola vincitrice della palma per la Miglior Regia, Caché di Michael Haneke (Nuovo Sacher il 9 alle 22.30 e Intrastevere il 10 alle 20.30), e Shangai dreams di Wang Xiaoshuai, Premio della Giuria (Nuovo Sacher il 6 ore 20 e Intrastevere il 7 ore 22.30). Tra gli altri titoli premiati La Moustache di Emmanuel Carrère, Me and you and everyone we know di Miranda July. L’evento clou della rassegna è però costituito dall’arrivo di Wim Wenders: il cineasta tedesco mercoledì sera assisterà col pubblico alla doppia proiezione (Nuovo Sacher ore 20 e 22.30) del suo ultimo, struggente film Don’t come knocking: storia di un attore di film western sul viale del tramonto che inaspettatamente scopre di avere un figlio, e si mette in viaggio per conoscerlo.
Per celebrare degnamente il decennale di una manifestazione che si è radicata nelle abitudini dei cinefili romani è prevista un’appetitosa appendice: «10 anni di Cannes a Roma», retrospettiva che include titoli memorabili. Da Prima della rivoluzione di Bernardo Bertolucci a Allonsanfan di Paolo e Vittorio Taviani, passando per il bellissimo Respiro di Emanuele Crialese. Una tavola rotonda presso l’Accademia di Francia Villa Medici, il 6 giugno, dibatterà i temi più delicati del cinema internazionale.
Ticket 6 euro; tariffe ridotte 4 euro per studenti e spettatori over 60; Fidelity Card: ogni otto ingressi due in omaggio; info Anec Lazio 06/4451208