Trattamento innovativo per l'orticaria refrattaria

L'orticaria cronica, conosciuta negli Stati Uniti anche come orticaria cronica idiopatica (CIU), è una severa e dolorosa condizione della pelle caratterizzata da eruzione cutanea con arrossamento, gonfiore e prurito talvolta doloroso o da ponfi sulla pelle. Si presenta spontaneamente e ritorna per una durata di più di sei settimane. Non ci sono trattamenti efficaci su larga scala in più del 50% dei pazienti non responsivi ai dosaggi approvati di antistaminici, cardine dell'attuale terapia sintomatica.
Per la prima volta, alla European Academy of Allergy and Asthma Congress 2013, tenutasi a Milano, sono stati presentati i risultati, frutto della ricerca Novartis, che dimostrano come omalizumab raggiunga tutti gli endpoint primari e secondari di uno studio registrativo di fase III ( Glacial) sull'orticaria cronica spontanea . Omalizumab attualmente non è stato ancora approvato nell'indicazione per questa patologia. La sottomissione della richiesta di approvazione per omalizumab è programmata a livello internazionale entro fine anno. Entro la dodicesima settimana, omalizumab ha eliminato o drasticamente ridotto i sintomi in oltre la metà dei pazienti per i quali erano fallite diverse terapie.