Al via le trattative con Varsavia

Unicredit

Ha preso il via ieri pomeriggio a Varsavia, nella sede del ministero del Tesoro, il primo incontro tecnico fra Unicredit e il governo polacco sulla possibile fusione fra le due controllate del gruppo di Piazza Cordusio in Polonia, Pekao e Bph. La delegazione italiana, composta da tre dirigenti della sede centrale di Unicredit, è guidata da Marina Natale, responsabile M&A (fusioni e acquisizioni) del gruppo, mentre il governo polacco è rappresentato dal vice ministro del Tesoro Pawel Szalamacha, accompagnato da Jacek Tarnowski, capo gabinetto del premier nonché alcuni esperti. Il negoziato dovrebbe rimuovere i diversi problemi individuati dal governo nella fusione delle due banche, fra i quali il rispetto dell’accordo di privatizzazione di Pekao del 1999 (che non prevedeva per Unicredit la possibilità di acquisto di altre banche in Polonia) e i timori per i licenziamenti di massa dopo la fusione.