Travaglio mette su Internet i conti delle (discusse) ferie

Travaglio-D’Avanzo: scontro a colpi di carta bollata e... di Internet. La polemica infatti finisce in Rete. Il giornalista di Repubblica rivelò di aver saputo da fonti investigative che il costruttore Michele Ajello, arrestato e condannato in primo grado per mafia, aveva pagato una vacanza di Marco Travaglio (nella foto) all’Hotel Torre Artale di Trabia, vicino Palermo. Ora l’editorialista dell’Unità e sodale politico di Di Pietro e dell’Idv passa al contrattacco e mette on line (www.voglioscendere.it) l’assegno e l’estratto conto della carta di credito con cui pagò la vacanza del 2002 finita al centro delle polemiche. Non solo, Travaglio fornisce anche i dettagli dell’operazione bancaria e relativi importi, poi conclude: «So che nessuno mi chiederà scusa, spero che qualcuno si vergogni». D’Avanzo? Promette di rispondere su Repubblica.