Travestiti da poliziotti per rapinare i turisti

Si fingevano appartenenti a forze di polizia, mostravano frettolosamente un distintivo e poi cominciavano a perquisire i turisti in visita a San Pietro, riuscendo così a sottrarre loro portafogli, soldi e documenti. Agiva così una banda scoperta dai carabinieri della stazione Roma Porta Cavalleggeri, che hanno arrestato quattro iraniani già sottoposti a decreto di espulsione e denunciato altri nove stranieri. Nel corso di un blitz, eseguito all’alba anche con un elicottero e con i reparti speciali, i militari hanno perquisito, su delega della Procura di Roma, alcuni bungalow, in un camping sul litorale romano dove nel corso di pedinamenti gli agenti avevano scoperto che i tredici dimoravano con le loro famiglie, e vi hanno trovato distintivi, berretti, radio trasmittenti, documenti verosimilmente contraffatti e denaro contante ritenuto provento di reati ai danni di turisti stranieri nella capitale: 6mila dollari, 15mila euro e valute di ogni tipo.