Travolti sui binari due ragazzi italiani che viaggiano in slitta

da Helsinki

Un’altra tragica vacanza per dei turisti italiani, un’altra escursione finita con un drammatico incidente: e, questa volta, le vittime sono due giovanissimi, un ragazzo e una ragazza, di 14 e 18 anni, che ieri sono rimasti travolti da un treno, mentre attraversavano dei binari ferroviari a bordo di una slitta trainata da cani, nella Finlandia settentrionale.
A riferire la notizia è stata la polizia della Lapponia (citata anche sul quotidiano on line «Helsingin Sanomat»), dove i ragazzi si trovavano in vacanza: stavano partecipando a un viaggio di gruppo, e la gita faceva parte del programma. Nessuno avrebbe potuto prevedere che potesse concludersi in modo così drammatico.
Le giovani vittime, un adolescente di 14 anni e una ragazza di 18, si trovavano insieme a un gruppo di 18 persone; tutti gli altri viaggiatori stanno bene: nessun altro è rimasto coinvolto nell’incidente, avvenuto presso un passaggio a livello a Korpikyla, a 780 chilometri a nord della capitale finlandese, Helsinki. I due ragazzi erano a bordo della slitta trainata dai cani, una delle escursioni più caratteristiche per chi compie un viaggio nelle terre della Lapponia; la zona dove si è svolta la tragica gita si trova a circa quaranta chilometri dal Circolo Artico, fra neve e ghiacci. Improvvisamente, però, una giornata spensierata si è trasformata in un incubo: i due ragazzi stavano attraversando un passaggio a livello quando, improvvisamente, la loro slitta è stata travolta da un convoglio.
Per i due ragazzi, di cui ancora non è stato diramato il nome, non c’è stato nulla da fare: i due giovani sono morti sul colpo, quando il treno è piombato loro addosso. I soccorritori Lapponi non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.
Le autorità locali hanno già annunciato di aver avviato un’inchiesta, per cercare di capire che cosa possa essere successo su quei binari. «Non sappiamo esattamente cosa sia successo - ha spiegato ieri sera il responsabile regionale dei vigili del fuoco, Harri Paldanius -. Il treno stava arrivando da nord, ma gli inquirenti stanno ancora cercando di capire cosa è accaduto».
Nel frattempo la Farnesina ha fatto sapere di essere in stretto contatto con l’ambasciata d’Italia a Helsinki: i funzionari del Ministero stanno compiendo tutte le opportune verifiche in merito all’incidente.