Tre assessori a Cuba in vacanza di cortesia

La stagione è indicata: anzi, secondo alcune agenzie di viaggio è la migliore per gustarsi appieno l’accoglienza soleggiata dell’isola di Castro. È quanto potranno fare il vicepresidente della Regione Massimiliano Costa, l’assessore alle Politiche dell’Immigrazione Enrico Vesco e l’assessore all’Ambiente Franco Zunino che stanno preparando le valigie per raggiungere Cuba.
Il motivo? Naturalmente una «missione» istituzionale, su invito del presidente della Provincia cubana del Granma, e per ricambiare la recente visita del vicepresidente Juan Perdomo Gonzales in Liguria. Nel comunicato della Regione si legge che «malgrado il carattere istituzionale del viaggio, i tre assessori hanno deciso, al fine di evitare polemiche strumentali, di sostenerne personalmente tutti i costi». Cioè questa volta il viaggio non lo pagheranno i cittadini liguri. Bene.
Però, delle due l’una. O il viaggio è istituzionale e allora è utile alla nostra regione per qualche motivo serio che tre dei nostri rappresentanti si assentino dai lavori istituzionali nostrani per andare a Cuba (ma in questo caso i costi devono essere comunque sostenuti dall’ente pubblico, o no?). Oppure non serve e allora perché ci vanno?
Loro spiegano che «le provincias cubane sono divisioni amministrative corrispondenti alle regioni italiane e questa occasione rafforzerà ulteriormente i rapporti tra Granma e Liguria, già consolidata a livello di cooperazione decentrata visti i numerosi gemellaggi tra comuni e province liguri e municipalità del Granma».
Ma l’amore della nostra giunta regione per Cuba non si ferma qui. Tant’è vero la Liguria ha sponsorizzato l’invio di uno chef della scuola alberghiera di Alassio a Cuba, precisamente proprio a Bayama, città capoluogo della provincia di Granma, che sta per celebrare il 495° anno di fondazione. Il cuoco terrà un corso di formazione agli allievi di un istituto turistico cubano. Sembra che Cuba voglia potenziare l’offerta turistica sotto il profilo dell’enogastronomia.
Cosa ne venga in cambio, sotto il profilo turistico alla nostra regione resta un mistero. Che si pensi di portare stuoli di turisti cubani in Riviera? Cuba, questo è certo, resta una meta incantevole per le vacanze, anche dei liguri e non ha bisogno di promozione. Soprattutto in questo periodo dell’anno. Anche per «ragioni istituzionali».