Tre autonomi a processo per danni gravi

Rinviati a giudizio con l’accusa di danneggiamento aggravato finalizzato al terrorismo tre esponenti dei centri sociali che avrebbero fatto esplodere una bomba carta a Trezzano sul Naviglio. Tra gli imputati figura una giovane coinvolta e assolta nel processo per i disordini avvenuti in corso Buenos Aires lo scorso 11 marzo. In base alle accuse, il 7 maggio 2005 i tre, due uomini e una donna, avrebbero piazzato una bomba carta davanti all’agenzia interinale Adecco con sede a Trezzano sul Naviglio, provocando il danneggiamento della saracinesca. I tre sono stati individuati grazie al numero di targa della proprietaria dell’auto usata per la fuga. Numero che era stato fornito agli inquirenti da una coppia di fidanzati che aveva assistito alla fuga. Il processo comincerà l’11 gennaio 2007.