Tre bambini «evadono» dall’asilo nido

I piccoli di due anni sono stati trovati in un supermercato

Michele Perla

Sono «evasi» dall’asilo nido in tre, tenendosi per mano e senza che le maestre se ne accorgessero. Poi hanno cominciato a camminare sul marciapiede per una direzione ignota, sino a quando un automobilista, intuito il pericolo corso dai tre piccoli fuggiaschi, non li ha bloccati, lanciando l’allarme e alla fine riconsegnandoli ai loro educatori. L’inquietante episodio, che avrebbe potuto avere anche risvolti drammatici, è avvenuto nei giorni scorsi a Garbagnate Milanese. Protagonisti tre bimbi di circa due anni ciascuno, due maschietti ed una femminuccia, tutti ospiti di un asilo nido cittadino. Approfittando dell’ora dedicata al sonnellino pomeridiano, i tre discoli hanno pensato di fare un giro all’esterno della struttura educativa. Così, eludendo la sorveglianza delle educatrici, sono riusciti ad aprire una porta ed a sgusciare al di fuori dell’asilo. Una volta in strada hanno cominciato a vagare senza una meta precisa, per fortuna continuando a camminare sul marciapiedi. Una fuga durata in tutto un quarto d’ora, terminata quando un automobilista ha bloccato la propria vettura per precipitarsi di corsa verso i tre bimbi, per altro diretti verso una zona dove è ubicato un supermercato e quindi particolarmente trafficata. L’uomo li ha presi in consegna e subito dopo, intuita la loro provenienza, ha bussato all’asilo nido per riconsegnare i piccoli alle sorveglianti. L’episodio potrebbe comunque avere uno strascico giudiziario; infatti la famiglia di uno dei bimbi scappati dal nido, sconcertata per l’accaduto, è intenzionata a presentare un esposto ai carabinieri per omessa sorveglianza sui minori affidati alla struttura educativa. «Com’è possibile - si sono domandati - che sia potuto accadere tutto questo? Ma le maestre dov’erano?».