Tre capocomici alla Tosse

La mia scena è un bosco, unico testo teatrale di Emanuele Luzzati, fondatore del Teatro della Tosse, La Veillèe des abysses di James Thièrrèe, nipote di Charlie Chaplin, Siwze Banzi est mort, lo spettacolo di Peter Brook per la prima volta a Genova, Ritorno alla classe terza B in collaborazione con il Festival della scienza, L'Orlando furioso degli studenti della scuola media superiori.
Sono alcuni dei titoli della stagione teatrale in piazza Negri a Sarzano che è stata presentata ieri mattina dal fondatore Tonino Conte. Quest'anno, dopo l'addio di Sergio Maifredi, la direzione artistica è passata a Massimiliano Civica, la direzione generale al figlio Emanuele. Il titolo della prossima stagione è Facciamo insieme teatro. Una rivoluzione, che ha un retrogusto antico, ma guarda al futuro, proposta dal giovane regista Civica che fa perno su una parola e una figura, oggetto di damnatio memoriae, in tutta la recente storia della scena italiana, il capocomico. Meglio, i capocomici, considerato che sono tre, uno per ogni anno fino al 2010. Si parte con Claudio Moranti e si continua con Valerio Rinasco e un terzo nome di rilievo del teatro italiano con il quale i vertici della Tosse stanno valutando la collaborazione. Il ruolo dei capocomici è quello di costruire insieme una nuova compagnia di attori. La Tosse sta selezionando tra oltre duecento candidati sei giovani attori, uomini e donne tra i 18 e i 30 anni, per la nuova compagnia stabile. I sei prescelti parteciperanno alle produzioni di nuovi spettacoli e seguiranno un corso di alta formazione teatrale. Il primo anno avranno l'opportunità di recitare nel Woyzeck con Claudio Moranti, dal 15 al 19 gennaio, di lavorare anche col Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards, di seguire un corso di scrittura teatrale con Spiro Sciamone.
Si comincia giovedì 25 ottobre con Il ritorno alla classe terza B, fino a martedì 30, spettacolo di Tonino Conte con Alberto Bergamini, Enrico Campanati, Bruno Cereseto, Pietro Fabbri, Simonetta Guarino, Myria Selva, Vanni Valenza. Venerdì 23 e sabato 24 novembre la compagnia marionettistica Carlo Colla e figli mette in scena Garibaldi, l'eroe dei due mondi, uno spettacolo che unisce la meraviglia delle marionette con la capacità di racontare storie al pubblico, in collaborazione con palazzo Ducale in occasione della mostra su Garibaldi. Da giovedì 6 a sabato 8 dicembre e lunedì 31 dicembre, la compagnia della Tosse presenta La mia scena è un bosco, di Emanuele Luzzati per la regia di Tonino Conte, in questa nuova edizione, in omaggio allo scomparso artista, ci sarà anche un ottetto di fiati della Gog genovese. Da giovedì 13 a sabato 15 dicembre Tony Clifton Circuì presenta Hula Doll, il mattatoio delle bambole, di Nicola De Luca e Iacopo Fulgi, storia della bambola ballerina che si erge su tutti gli altri giocattoli personaggi, dalle Barbie ai cagnolini di peluche. Mercoledì 9 e sabato 12 gennaio 2008 Ennio Marchettomette in scena A qualcuno piace carta, realizzato in collaborazione con Sosthen Hennekam, il personaggio si trasforma con i suoi costumi di carta nei personaggi famosi realizzando una Babilonia di musica, teatro e creatività. Da martedì 15 a sabato 19 gennaio la Tosse presenta Woyzeck di Gorge Buchner con Claudio Moranti e i sei giovani allievi attori della Tosse. Il 22 gennaio va in scena Il riscatto del teatro Gloriababbi, scritto da Giampiero Rappa.