Tre ergastoli in Cassazione

La Corte di cassazione chiude la pagina giudiziaria sulla strage di Sant’Anna di Stazzema, la più cruenta compiuta in Italia dalle Ss naziste, e conferma i tre ergastoli per l’ufficiale e i due sottufficiali tedeschi che il 12 agosto del 1944 ordinarono l’uccisione di 564 persone nel paesino in provincia di Lucca. La Suprema corte ha quindi respinto le richieste del Procuratore generale militare, secondo il quale il processo avrebbe dovuto essere rifatto. I tre condannati, l’ufficiale Gerhard Sommer, 86 anni, e i sottufficiali Georg Rauch e Karl Gropler, di 86 e 84 anni, vivono in Germania.