Tre furti in tre mesi: ritrovare l’auto gli costa una fortuna

Per tre volte in tre mesi gli hanno rubato l’auto, e per tre volta l’ha ritrovata. Ma non potendone più di furti e «fastidi» collaterali ai ritrovamenti, il proprietario ha deciso di rottamarla e comprarne una nuova. L’Audi 80 di Giuseppe Leggio, 36 anni, responsabile amministrativo di una ditta, è stata rubata la prima volta davanti alla sua casa in zona Lambrate la notte tra il 31 marzo e l’1 aprile. La polizia stradale di Busto Arsizio l’ha rintracciata 15 giorni dopo con a bordo 4 extracomunitari che dalla vettura avevano tolto autoradio e un seggiolino per bimbi. I primi di giugno il secondo furto dell’Audi, che la notte del 26 viene ritrovata in piazza Dergano, ferma da giorni in divieto di sosta e sul tergicristallo una decina di multe che ora il proprietario deve contestare. Anche stavolta i ladri avevano rubato alcune suppellettili. Il 29 giugno, il terzo furto dell’auto, ritrovata il 4 luglio. «La fortuna di ritrovare ogni volta l’auto - racconta Leggio - si accompagnava alla beffa di dover pagare deposito e carro attrezzi per portarla a casa, contestare multe, ricomprare seggiolini, ruote di scorta, fare le disinfestazione. Ho capito che le stesse persone avevano preso di mira l’auto, per mettere fine alla tragicommedia ho deciso di rottamarla e comprarne una nuova».