Tre Giamburrasca danno fuoco a schede e verbali elettorali

Tre bambini di 11 anni, hanno cercato di incendiare le vecchie schede elettorali accatastate nelle celle del vecchio e inutilizzato carcere di Desio, ma sono stati bloccati dai vigili urbani. L’altro pomeriggio sul tardi, i tre sono arrivati fino all’ex galera, chiusa 23 ani fa visto che i secondini piuttosto che curare i detenuti procuravano loro donnine e caviale. Con un robusto tronchese hanno fatto saltare il lucchetto del portone d’ingresso e cominciato a girovagare tra celle e uffici. Fino a quando hanno trovato le scatole con schede e verbali e con un accendino li hanno dati alle fiamme. Una pattuglia della polizia locale ha visto il fumo levarsi dall’ex penitenziario, si è precipitata sul posto riuscendo a bloccare il terribile terzetto prima che le fiamme procurassero altri e peggiori danni. Perché i tre «giamburrasca» hanno davvero rischiato di far divampare un incendio di notevoli proporzioni. Davanti alle uniformi, non hanno neppure avuto la forza di darsela a gambe e si sono fatti bloccare docilmente. I ghisa si sono fatti dire nome, cognome e residenza, li hanno caricati in auto e li hanno riconsegnati ai rispettivi genitori.