Tre giorni di corso per i futuri politici del nuovo Ppl

«È il primo corso di formazione per amministratori locali di Forza Italia. Voluto da Silvio Berlusconi per formare una classe dirigente giovane pronta a ricoprire incarichi istituzionali. Corso che nasce con l’intento di formare la nuova classe dirigente, mentre si raccolgono le preiscrizioni al Partito popolare della libertà». Mariastella Gelmini presenta così la full immersion di tre giorni che si svolge a Mantova.
Esperimento che sarà replicato in tutt’Italia e che, annota il coordinatore regionale lombardo, è stato «fortemente voluto da Sandro Bondi e dalla sottoscritta» e che «nasce grazie alla collaborazione di Paolo Del Debbio e di Ettore Sforza». Tre giorni di approfondimento nel campo giuridico, economico e della comunicazione che nasce nella provincia più rossa della Lombardia e con docenti che provengono dal mondo amministrativo e universitario. Scuola che, attenzione, sarà obbligatorio frequentare per chi vuole candidarsi nelle liste azzurre, «bisognerà - spiega Gelmini - aver frequentato almeno un modulo (in calendario ci sono diversi corsi, dalla finanza all’urbanistica passando per il governo del territorio, ndr) per garantire uno standard minimo di preparazione e affidabilità».
I frequentatori di questo primo corso di formazione sono una quarantina di amministratori - consiglieri, assessori e sindaci - molto giovani, tra i 27 e i 35 anni che vogliono possedere «contenuti tecnico-scientifici per essere all’altezza della situazione». La tre giorni mantovana - si svolge all’hotel Cristallo di Cerese di Virgilio, a due chilometri dal capoluogo - si concluderà con una simulazione pratica e con la consegna degli attestati.