Tre giorni dedicati alle sei corde dalla mostra al concerto di Mick Taylor

Sul palco di via Pasinetti i virtuosi dell’acustica Gambetta e Forastiere Domenica la mostra mercato di strumenti di seconda mano

Milano entra nelle corde di New York. Sei o dodici non ha importanza: sempre di chitarra si tratta. Parte oggi infatti la prima edizione del «Milano Guitar Festival» (infoline 019 802026, info@energiemultimediali.it - www.energiemultimediali.it) per la direzione artistica di Ezio Guaitamacchi, che sancisce il gemellaggio con il New York Guitar Festival. Un’attesa tre giorni dedicata a questo strumento con incontri, seminari e concerti destinati a tutti gli appassionati ma anche ai semplici curiosi.
La manifestazione, evento internazionale interamente rivolto al mito delle 6 e delle 12 corde, verrà inaugurata con un doppio concerto alla Salumeria della Musica (via Pasinetti 2, ore 21.30, 15 euro). Due grandi interpreti della chitarra acustica si esibiranno sul palco: Beppe Gambetta, musicista genovese, il più conosciuto virtuoso italiano della sei corde negli Stati Uniti, e Forastiere. Ospite d’eccezione Pietro Nobile, maestro del fingerstyle, mentre Franco Mussida riceverà il premio «Jimi Hendrix». Il weekend dedicato alle sei corde prosegue sabato con il concerto al teatro Dal Verme di Paco de Lucia, mentre domenica l’Alcatraz (via Valtellina 25 ) aprirà i battenti (dalle 11) alla trentesima edizione della mostra mercato (ingresso 8 euro) «Second Hand Guitars» (www.secondhandguitars.com). Un’occasione imperdibile per gli appassionati e per i collezionisti, ma anche per semplici «turisti» delle sei corde o per curiosi. Appuntamento imperdibile per i musicisti e per i fans dei Rolling Stones, invece, l’incontro (alle ore 17) con Mick Taylor, chitarrista degli Stones dal 1969 al 1974.
Dulcis in fundo la possibilità si sentire un mito vivente della chitarra toccare le corde: l’unica data italiana di Mick Taylor & band (18 euro) alle 21.