Tre giorni di incontri per «orientare» gli studenti del futuro

«La scuola media concorre a promuovere la formazione dell’uomo e del cittadino secondo i principi sanciti dalla Costituzione e favorisce l’orientamento dei giovani ai fini della scelta dell’attività successiva». Così dice la legge e da qui nasce l’iniziativa «Non perdiamo l’orientamento», tre giornate organizzate dalla scuola media T. Confalonieri di Monza per «informarsi, interrogarsi e confrontarsi».
Il progetto prende il via oggi con una giornata riservata ai soli docenti, che si aprirà alle 9 con un intervento sulla didattica orientativa del professor Walter Fornasa, docente di Psicopedagogia dell’orientamento all’università di Bergamo, e proseguirà, dalle 14.30 alle 17.30, con lavori di gruppo tra orientatori e insegnanti.
Domani appuntamento aperto anche ad alunni e genitori, cui in mattinata verranno presentate le scuole superiori di Monza e del territorio. Si terrà poi anche un dibattito sull’offerta formativa. Il pomeriggio sarà dedicato invece a colloqui individuali mirati a presentare gli esiti dei questionari di orientamento dei ragazzi delle classi terze.
A concludere l’iniziativa, sabato alle 9, al Teatro Manzoni di Monza, sarà un convegno su «Orientamento scolastico e mondo del lavoro», al quale prenderanno parte pedagoghi e ricercatori, ma anche imprenditori e giornalisti e cui seguirà un dibattito sul tema.