Tre giorni di ortomercato per tutti

INTESA Comune e associazioni hanno firmato un protocollo per difendere i consumatori dai disservizi degli enti pubblici

Porte spalancate all’Ortomercato. Una tre giorni di spesa conveniente tra i banchi di pesce, frutta e verdura la settimana prima di Natale. Farebbe comodo a parecchie famiglie, già costrette a fare i conti per i regali e i pranzi delle feste. Parola d’ordine: non spendere un capitale, soprattutto se si è ben lontani da quella fascia dei super-ricchi (il 10% del totale) da undicimila euro e rotti al mese. Roberto Predolin, presidente di Sogemi, la società che gestisce i mercati comunali, assicura che «se Palazzo Marino me lo chiede, io sono pronto ad aprire l’ortomercato a tutti per una tre-giorni». Oggi avviene solo il sabato mattina, e le code all’ingresso fanno capire che il servizio sarebbe una manna dal cielo sotto Natale. «Sarebbe un’operazione sociale, per venire incontro a chi fatica ad arrivare a fine mese e questo mese deve fare i conti con spese più alte che nel resto dell’anno», spiega Predolin. L’assessore alle Attività produttive Giovanni Terzi ammette che «tutto ciò che aiuta a far risparmiare le famiglie, come la vendita di prodotti a chilometro zero, è positiva. Mi sembra un’idea intelligente e possiamo parlarne con Sogemi».
Dalla parte dei consumatori è anche il protocollo d’intesa siglato ieri mattina a Palazzo Marino tra Comune e associazioni per tutelare maggiormente i diritti dei cittadini. L’impegno è a svolgere un monitoraggio sul rispetto delle Carte dei Servizi adottate dal Comune e dalle aziende municipalizzate (come prevede la Finanziaria 2007), a esaminare insieme le segnalazioni di disservizio che giungono allo Sportello Reclami del Comune per trovare una soluzione e infine a individuare, in caso di contenzioso, strumenti che privilegino la conciliazione. Il protocollo d’intesa prevede inoltre l’istituzione di un tavolo di lavoro permanente attorno al quale siederanno rappresentanti del Comune e delle associazioni dei consumatori che insieme predisporranno iniziative a vantaggio di cittadini e degli utenti. Potrà essere convocato anche su argomenti quali Kmzero, gruppi di acquisto solidali, Carte dei servizi, Expo 2015. «É un passo importante – ha ammesso l’assessore ai Servizi civici Stefano Pillitteri - che conferisce ulteriore sostanza a una proficua collaborazione avviata nel 2006». Presenti, a conferma che sono pronti a contribuire al risultato, i rappresentanti delle società Mm, Sogemi, A2a, Amsa, Atm e Sea.