Tre giorni di presidio per il nuovo contratto

I sindacati dei lavoratori del commercio e del terziario hanno organizzato da ieri tre giorni di presidio in corso Venezia, davanti alla sede dell’Unione del commercio di Milano, per chiedere il rinnovo del contratto. «A sedici mesi dalla scadenza ancora non si firma il contratto nazionale del commercio e del terziario - hanno spiegato ieri i sindacati all’avvio della protesta -. La trattativa non riprende e Confcommercio continua con atteggiamenti provocatori e unilaterali». Filcams Cgil, Fisascat, Cisl Uiltucs e Uil Milano manifestano «per un salario dignitoso e contrattato, per un orario e una vita lavorativa migliore e per maggiori diritti».