Per tre giorni tutti pronti a fare la cosa giusta

Fate anche voi la cosa giusta, approfittando della fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibile in Italia. Fa' la cosa giusta!, falacosagiusta.org, è organizzata da Terre di mezzo, terre.it, e porterà a Fieramilanocity, fino a domenica, oltre 500 espositori, con molte ottime idee su come vivere meglio. Quindici le aree tematiche: dalle energie rinnovabili alla bio edilizia, dalla mobilità sostenibile al turismo responsabile, dal commercio equo solidale all'agricoltura biologica. E in una città votata alla moda come Milano non poteva mancare una sezione dedicata al critical fashion. Una decina di stand esporranno abiti e accessori di giovani creativi indipendenti. Mentre nella sezione Istruzioni per il ri-uso si potrà toccare con mano come tovaglioli, tubi di plastica e vecchi cinturini di orologi possano essere re-impiegati per creare abiti e oggetti di design.
La sezione speciale del 2008 è dedicata alla casa. «Dire, fare... Abitare» illustra, con il sostegno di Best Up e Legambiente, come rendere più virtuoso la propria abitazione e quali siano le buone pratiche quotidiane per inquinare meno. Quanto al gusto, forse non tutti sanno che anche l'agricoltura può essere a km zero: basta scegliere i prodotti di filiera corta che abbattono i costi di trasporto, promuovono le tradizioni locali e incentivano il rapporto tra produttore e consumatore. Anche questa sezione è una novità del 2008 per promuovere l'acquisto di cibo prodotti in loco. Per accompagnare questi sapori la miglior bevanda non può che essere l'acqua del sindaco come viene definita dalla campagna di Altraeconomia, altraeconomia.it, l'acqua che sgorga dal rubinetto di casa.
Chi lo vorrà potrà anche ricevere consigli su come costituire un Gas, gruppo di acquisto solidale, per condividere oneri e onori di fare la spesa comunitaria, una tendenza che in tre anni ha convinto circa 25 mila famiglie italiane, retegas.org. Infine per chi pensi già alle vacanze, nella sezione Turismo responsabile, 30 tour operator di Aitr, associazione italiana turismo responsabile, aitr.org, propongono i loro viaggi: dalla Patagonia alla Lapponia sono tante le idee per una vacanza che arricchisca chi la vive e aiuti chi ospita, dai campi lavoro ai soggiorni in famiglia.