Tre libri in un pomeriggio, da Carlo II d'Inghilterra all'agenda dei poeti 2010

Sabato 12 dicembre alle 16, la presentazione di<BR> tre libri della Otma Edizioni presso Santa Maria<BR> alla Scala in San Fedele. Interverranno Rosa<BR> Augello, autrice di «Una scuola per la vita»,<BR> Davide Bussi, autore di «La vita e l'epoca di<BR> Carlo II» e i curatori dell'Agenda dei Poeti 2010

L'APPUNTAMENTO. Tre libri in un sabato pomeriggio. Tre pubblicazioni diversissime, tra la storia, il trattato, i versi e la modernità. È l'appuntamento in programma sabato 12 dicembre alle ore 16, presso Santa Maria alla Scala in San Fedele, nell'omonima piazza milanese. Un luogo culturalmente prestigioso per un'iniziativa dell'editore Otmaro Maestrini, di Otma Edizioni.
L'AGENDA DEI POETI. Interverranno al dibattito Rosa Augello, autrice di «Una scuola per la vita», Davide Bussi, autore di «La vita e l'epoca di Carlo II» e Paolo Gadaleta, curatore dell'«Agenda dei poeti 2010»; quest'ultima, un'iniziativa editoriale che raggruppa i versi di scrittori - uno per giorno - per tutti i 365 giorni dell'anno. A moderare il dibattito ci saranno la scrittrice e giornalista Ombretta Bertini e la giornalista Caterina Licata.
UN PASSO NELLA STORIA. Accanto ai versi quotidiani che ci accompagneranno nel nuovo anno, ci sarà spazio per guardarsi indietro. Per la precisione di oltre tre secoli e mezzo. Sarà appunto Davide Bussi, laureato in lingue e letterature straniere e redattore presso «Vogue Italia» a presentare una brillante e documentata biografia di Carlo II di Inghilterra, il Monarca Allegro che fu protagonista di un'era tra le più complicate della storia inglese: la decapitazione del padre, la sconfitta contro Cromwell, l'esilio, la restaurazione al trono. E ancora il complotto papista, la peste e l'incendio di Londra, la guerra anglo-olandese. Bussi unisce una profondità documentaria mirabile a uno stile ironico degno di un gentiluomo seicentesco, in un saggio che porta alla luce i lati oscuri di questo sovrano di casa Stuart da sempre descritto superficialmente solo come un edonista dedito all'adulterio.