"In tre mesi ho perso i risparmi della mia vita"

Un consumatore chiede aiuto al Codacons per recuperare i soldi investiti con Mrtmarkets

«Il 20 gennaio 2017 ricevo una chiamata proveniente da Modena. Questo numero mi accompagnerà per tutta la mia bruttissima esperienza». Attacca così la lettera di denuncia che un piccolo risparmiatore truffato invia agli avvocati Codacons, l'associazione che si occupa di tutelare i diritti dei consumatori. «Al telefono un ragazzo mi comincia a parlare di questa società che ha tutti i requisiti per operare in Italia, mi dice che ha molti clienti e mi consiglia di fare un primo versamento di 200 euro». La società in questione è la titolare del sito di investimento www.mrtmarkets.com che non ha la minima autorizzazione a operare in Italia, come esplicitamente segnalato dalla Consob lo scorso aprile. Tuttavia la Consob nulla può fare per fermare la sua attività proprio perché non fa parte dei soggetti che vigila.

«In quel momento - continua la lettera - ho una somma a disposizione da investire e penso che per me sia una grossissima opportunità. Mi fido e faccio un primo investimento di 800 euro. Mi contatta subito un account manager per guidarmi nel mondo del trading, facendomi fare operazioni quotidiane per far crescere il mio patrimonio. Apro pure un conto con loro per poter fare versamenti e prelievi. Le cose vanno alla grande. In meno di due settimane gli 800 euro diventano duemila. Allora il mio manager mi dice che potrei avere enormi possibilità se avessi più margine a disposizione. Io, sull'onda dell'entusiasmo, decido di versare altri 8mila euro, tutti i miei risparmi. Sono molto tranquillo vedendo come vanno le cose, tanto che accetto anche di aggiungere altri 1.430 euro per raggiungere la quota necessaria a operare sui mercati americani. Praticamente investo tutti i miei soldi, ma resto fiducioso». Ciò che accade al malcapitato è lo stesso copione di parecchi altri.

«Inizialmente va tutto bene, sul conto di trading arrivo ad avere fino a 19mila euro in un mese. Sono al settimo cielo, penso di aver trovato l'oro. Non posso prelevare perché ogni giorno ho posizioni aperte. A metà marzo accade l'inaspettato. Nel giro di pochi giorni le operazioni subiscono un brusco calo verso il basso e, nel giro di una settimana, mi ritrovo con 2.500 euro sul conto di trading. Delusissimo, chiamo il mio manager, il quale mi dice, che per risollevare la situazione, serve un ulteriore versamento di duemila euro. Io non lo faccio perché non ho più un euro e chiedo di cambiare manager. Vengo contattato da un nuovo manager che mi dice che sono stato troppo aggressivo con la strategia. Mi aiuta a recuperare: un giorno finalmente vedo che sul conto ho ottomila euro. Stanco e provato da tutto, chiedo di prelevare almeno tremila euro poiché non ho ordini aperti. Il manager mi dice che per avere la somma ci vorranno 10-15 giorni lavorativi e nel frattempo mi apre nuove posizioni. Poi vien fuori che prima di avere i tremila euro bisogna sistemare le operazioni in perdita. Nel frattempo gli ordini vanno verso il basso, si chiude tutto, del mio account manager nemmeno l'ombra. E nemmeno dei miei soldi».

Commenti

GiulioP

Mer, 08/11/2017 - 21:30

Visto che c'era, perché non ha chiesto consiglio a Wanna Marchi?