Tre minori violentano compagna di scuola

Violenza sessuale in una scuola media della capitale. Giunta a scuola come ogni giorno, una ragazza di quindici anni è stata afferrata e trasportata di peso da tre coetanei, due romeni e un italiano, e costretta ad andare in una zona appartata del plesso scolastico, subendo poi palpeggiamenti su tutto il corpo comprese le parti intime. Ad assistere alla violenza una compagna di scuola, anche lei di quindici anni. Le sue urla hanno fatto accorrere il fratello, studente nella stessa scuola, il quale nonostante le minacce dei tre, è riuscito a metterli in fuga. È successo all’interno di una scuola media statale romana il 14 gennaio scorso. La studentessa ha prima denunciato l’accaduto ai responsabili della scuola e poi, accompagnata della madre, agli agenti della polizia municipale dell’VIII Gruppo. Il reato che viene contestato ai tre giovani è di violenza sessuale. Della vicenda si occupa ora la Procura presso il Tribunale dei minori di Roma. Oltre alla violenza subita, i tre studenti hanno ripetutamente minacciato la giovane intimandole di non raccontare a nessuno l’accaduto «perchè nel caso avrebbero diffuso in internet le immagini riprese durante il palpeggiamento con un telefonino».