Tre Nastri anche a Benigni

«Romanzo criminale» trionfa alla 60ª edizione dei Nastri d’argento. Il film diretto da Michele Placido ha vinto cinque premi (su dieci candidature iniziali), tra i quali quello per il miglior film italiano e per il miglior attore protagonista ex-aequo ai tre interpreti Claudio Santamaria, Kim Rossi Stuart e Pierfrancesco Favino. Tre Nastri per «La tigre e la neve»: Roberto Benigni e Vincenzo Cerami (soggetto), Nicola Piovani (musiche) e Fabio Cianchetti (fotografia, anche per «La bestia nel cuore» di Cristina Comencini). Francesco Munzi ha vinto il premio al regista esordiente per «Saimir», mentre a Giovanni Veronesi e Ugo Chiti è andato il premio per la migliore sceneggiatura con «Manuale d’amore». Migliori attori Katia Ricciarelli protagonista di «La seconda notte di nozze» di Pupi Avati, Carlo Verdone e Angela Finocchiaro, rispettivamente, non protagonisti di «Manuale d’amore» e «La bestia nel cuore».