Tre ore di grande musica con Elton John

A Windsor l’artista ha fatto allestire un palco identico a quello romano, per provare l’illuminazione

Francesca Scapinelli

C’è ancora mistero su chi duetterà con Elton John, ma per il resto tutto è definito, del concerto di sabato prossimo al Colosseo, e i preparativi sono a buon punto.
È lo stesso «baronetto» ad aver chiesto agli organizzatori di tacere l’identità del o della cantante che lo accompagnerà in alcuni momenti. «Vuole prima aver chiaro nei dettagli cosa e in che modo cantare a due voci - spiega Andrea Kerbaker di Progetto Italia -. Ha perfino fatto allestire a Windsor un palco identico a quello di Roma, per provare le luci». Una preparazione scrupolosa per un evento «irripetibile», come dice l’assessore alla Cultura Gianni Borgna: quasi tre ore di musica, una quindicina di canzoni in più e un coro doppio rispetto all’offerto abituale.
Con l’eccentrico autore di successi come Don’t let the sun go down on me saranno Davey Johnstone (chitarra), Bob Birch (basso), Guy Babylon (tastiere), John Mahon (percussioni) e Nigel Olsson (batteria). Il palco è una novità: moderno, in alluminio, 22 metri per 16, è dotato di una copertura trasparente e dieci torri audio-video. Nell’area sono già al lavoro 240 operatori, che sistemeranno al meglio le circa 24mila tonnellate di cavi audiovisivi e il resto dell’attrezzatura.
I disabili potranno accedere dall’arco di Costantino e avranno riservati «i posti migliori», dice l’assessore. Come anticipato dal direttore Rai Due Massimo Ferrario, il «Telecomcerto» sarà trasmesso (in una versione di 60 minuti) lunedì 12. Si potrà inoltre seguire la differita integrale su Rosso Alice.
Inevitabili le modifiche alla viabilità: dalle 20 di venerdì 2, sarà chiusa via dei Fori Imperiali dal Colosseo a largo Ricci e il traffico sarà dirottato verso via Cavour e Circo Massimo. Alcune linee di bus subiranno deviazioni. Dalle 8 di sabato, poi, sarà chiuso anche il tratto fino a piazza Venezia. Potenziate le corse ordinarie degli autobus, fino all’una di notte, e anche la metropolitana (linee A e B) funzionerà fino all’una. Resterà chiusa la stazione metro Colosseo.
Il capitolo sicurezza e vigilanza è importante: «Si tratta di un sito sensibile, ma in questi giorni ovviamente il controllo è rinforzato e l’intera area è setacciata e protetta», così l’assessore Borgna.