Tre rom costringevano i figli a elemosinare

Due genitori romeni che costringevano i tre figli, di 7, 10 e 12 anni, a chiedere l’elemosina agli automobilisti fermi a un semaforo a Civitavecchia sono stati denunciati dai carabinieri. La coppia è stata accusata di impiego di minori nell’accattonaggio. La famiglia è senza fissa dimora ed era arrivata in Italia da pochi giorni. Stessa accusa è stata rivolta a una madre di 21 anni, anche lei romena, fermata in un supermercato mentre faceva l’elemosina con in braccio il figlio di tre anni, trovato in difficili condizioni di salute perché esposto al sole. I carabinieri stanno vagliando la possibilità di togliere la patria potestà ai genitori.