Tre romeni stuprano una ragazza di 15 anni

Un passaggio in auto, accettato da tre giovani romeni con un po’ di leggerezza dopo una festa divertente, si è trasformato in un incubo per una ragazzina di 15 anni russa e per due suoi amici connazionali, poco più che maggiorenni: l’adolescente è stata stuprata, mentre uno dei ragazzi è riuscito a fuggire, mentre l’altro è stato picchiato. I presunti violentatori sono stati posti in stato di fermo dalla polizia. L’episodio è accaduto, nella notte fra sabato e domenica scorsi, nel Pavese. Tutto è iniziato quando la quindicenne, che vive con la famiglia a Sesto San Giovanni al confine con Milano, ha deciso di andare a passare una serata con due amici a Belgioioso. I tre prima sono stati in un pub, poi in un appartamento con altri ragazzi russi ed ucraini. Attorno all’una e trenta volevano tornare a casa ma si era fatto tardi e, non avendo la macchina, hanno cercato di rimediare un passaggio. Uno dei presenti alla festa ha avuto la malaugurata idea di contattare i tre romeni, che non si trovavano nell’abitazione, e che si sono resi disponibili.
Nella vettura però, pochi minuti dopo la partenza, gli stranieri hanno manifestato le loro vere intenzioni. I tre romeni - identificati come Vladut Vartolomei, 23 anni, Ioan Balut, 22 anni, e Ciprian Ignat, 19 anni - hanno prima picchiato uno dei russi, l’altro è infatti riuscito ad allontanarsi, e poi in maniera agghiacciante, a turno, hanno abusato dell’adolescente davanti al suo connazionale. La nottata di violenza è finalmente terminato a Sesto San Giovanni dove alla fine la ragazzina e l’amico sono stati lasciati sulla strada dai tre malviventi che sono ripartiti a tutta velocità. I due giovani hanno raccontato tutto ai loro familiari che hanno immediatamente presentato denuncia alla polizia. Le indagini sono scattate già nella notte. Grazie alle testimonianze raccolte la Squadra Mobile di Pavia è riuscita a risalire ai tre romeni che non hanno precedenti penali e risultano senza dimora.