Tre scippi in due ore tra Castelletto e Sampierdarena: è psicosi

Solo per fortuna in questi nuovi casi nessuna delle vittime è stata ferita. Ma il bilancio è ugualmente di tanta paura. Ed è ormai psicosi-scippo. In meno di due ore, ieri mattina, il quartiere di Castelletto, e la delegazione di Sampierdarena sono stati teatro di tre scippi. I malviventi (o il malvivente, non si sa se sia sempre lo stesso), in sella a scooter hanno agito in pieno giorno, e in mezzo alla gente. Vittima del primo episodio, alle 10.55, è stata una donna di 47 anni, a Castelletto. Un giovane in sella ad uno scooter nero le ha strappato la borsetta che conteneva tutti i documenti, le chiavi di casa e il portafogli con dentro circa 35 euro. Il secondo scippo è stato compiuto in via Venezia alle 11. La vittima, una signora di 62 anni questa volta, è stata avvicinata in moto da un individuo che le ha strappato la borsa che aveva a tracolla e che conteneva nel portafogli un centinaio di euro, oltre ad effetti personali e documenti.
Infine alle 12.30 un’altra passante di 56 anni è stata aggredita in via Agostino Castelli, a Sampierdarena, ed ha lasciato nelle mani degli scippatori la borsetta con un centinaio di euro.
Le vittime sono state spaventate, ma per fortuna nessuna di loro ha fatto resistenza allo strappo della borsa e così non è rimasta ferita. In questi giorni a Torino, ben diversamente è andata all’anziano di 80 anni che, preso di mira dagli scippatori quando aveva ritirato la pensione di 900 euro, è stato sbattuto a terra e ha picchiato violentemente la testa riportando un gravissimo trauma cranico.
Sugli episodi genovesi sono state avviate le indagini dei carabinieri che, insieme alla polizia stanno cercando di individuare, anche attraverso eventuali testimonianze di cittadini, chi sia lo scippatore che in questi ultimi tempi sta mettendo a segno diversi colpi in varie zone della città tra Castelletto, Marassi e San Fruttuoso. Nei giorni scorsi la polizia aveva creduto di essere sul punto di catturarlo. Esiste infatti un identikit realizzato con le testimonianze di alcune vittime: si tratterebbe di un uomo dalla corporatura media e che di solito veste con una giacca scura. Cambia sempre moto. Ma l’inseguimento dell’altro giorno nel centro storico non ha dato i frutti sperati, infatti alla fine l’uomo catturato non era lo scippatore, ma uno spacciatore, che è stato comunque assicurato alla giustizia.
Per arrestare lo scippatore seriale è stata creata una sezione apposta nella squadra Mobile: il malvivente ha già messo a segno molti colpi e in almeno cinque casi le vittime, sempre persone piuttosto anziane, sono finite a terra. Fino ad oggi le vie colpite sono via Mameli a Castelletto, via Cellini a San Fruttuoso, via della Cella a Sampierdarena, e via Fieschi, in pieno centro.Un’altra denuncia sempre nelle scorse settimane, è stata presentata per un’aggressione avvenuta in via Spinola a Castelletto.