Tre spari davanti casa Guardia carceraria uccisa in un agguato

Era appena uscito di casa per recarsi al carcere femminile di Pozzuoli, dove era addetto al servizio di portineria. Ma, l'assistente capo della polizia penitenziaria, Marco Mazzocchi, (avrebbe compiuto 45 anni tra 10 giorni), ha fatto solo in tempo ad aprire lo sportello della propria auto quando è stato assalito dai sicari. Nel parcheggio condominiale prima ha ingaggiato una colluttazione con i suoi assassini poi, è stato ucciso con 3 colpi di pistola calibro 38.
Erano le 5 di ieri, nel silenzio dell’alba di Varcaturo, località del Giuglianese (Napoli), quando il vociare di un litigio in strada e poi tre detonazioni hanno svegliato gli abitanti del condominio di via Staffetta, dove la guardia carceraria viveva con la sorella. Mazzocchi è morto sul colpo. La morte dell'assistente capo per il momento è un giallo. Gli investigatori hanno interrogato familiari, amici e colleghi: l’hanno descritto come persona serena.