In tre lo speronano e lo gambizzano

Si è presentato ai medici del pronto soccorso dell’ospedale di Rho con una ferita d’arma da fuoco alla gamba, spiegando: «Non so chi sia stato. In tre sono scesi da un fuoristrada, hanno bloccato la mia auto e mi hanno sparato prima di scappare». Poi la vittima, un 42enne con precedenti penali alle spalle si è chiuso nel più assoluto mutismo. L’uomo si trova adesso ricoverato nel nosocomio rhodense, mentre gli investigatori stanno cercando di far luce sull’accaduto, visto che della ricostruzione fatta dal pregiudicato si fidano ben poco. Quest’ultimo ha raccontato che mercoledì pomeriggio stava percorrendo la via Lombardi di Milano, quella che collega il capoluogo al comune di Settimo Milanese. Giunto sulla via per Seguro, alla guida della sua Renault Twingo, si sarebbe accorto di una grossa Jeep che lo seguiva. A bordo c’erano tre persone «che non avevo mai visto», ha sottolineato. Ad un certo punto il fuoristrada ha superato l’utilitaria bloccandola. Dal mezzo sarebbero scesi i tre individui, e uno di loro, armato di pistola, senza alcun motivo avrebbe sparato contro il guidatore della Twingo, centrandolo ad una gamba. Dopo di che, i tre sconosciuti si sarebbero allontanati in tutta fretta, impedendo al ferito di annotare il numero di targa.