Tre sudamericani rapinano gioielli per 300mila euro

È di 300mila euro circa il bottino che tre rapinatori sono riusciti a portar via da una gioielleria in via Trivulzio. Una stima che potrebbe essere destinata a salire: il proprietario del negozio sta infatti ancora ultimando l’inventario. La banda, probabilmente di sudamericani, è entrata in azione ieri poco dopo le 11. Un rapinatore, vestito in modo elegante, ha finto di essere un cliente e ha atteso l’ingresso dei due complici. Armato di pistola e coltello i tre hanno minacciato il proprietario e svaligiato prima le vetrine e poi la cassaforte. La vittima è stata costretta ad aprirla e a restare immobile, sotto la minaccia delle armi, mentre i malviventi facevano incetta, oltre che di gioielli, anche di una pistola custodita all’interno. L’auto con cui è scappata la banda è stata abbandonata in viale Aretusa, a poco più di un chilometro dalla gioielleria rapinata. Sulla macchina, sicuramente rubata in precedenza, sono in corso degli accertamenti da parte della polizia.