Tre truffe ad anziani nel giro di dieci minuti

Secondo la polizia a colpire è stata sempre la stessa coppia

Intorno alle 12.10 in via Trivulzio, una donna italiana è entrata nell’appartamento di Ines F., 83 anni, facendosi passare per poliziotta. Con la scusa di controllare se c’era stato un furto, si è fatta mostrare dov’erano i soldi e così ha rubato 1.500 euro.
Cinque minuti dopo in via Procaccini, Pierina P., 87 anni, è stata fermata per strada da una coppia di cinquantenni su un’utilitaria che le hanno chiesto di poter vedere il suo appartamento perché ne avevano acquistato uno simile. Una volta in casa, in via Lomazzo, hanno preso 400 euro e due anelli. Più fortuna ha avuto Franca L., di 77 anni, che abita a due passi da via Lomazzo, in via Prina. Alle 12.25 un uomo le ha suonato alla porta spacciandosi per un poliziotto e mentre lui la distraeva, un complice, che l’anziana non ha visto, si è messo a rovistare nei cassetti alla ricerca di soldi e gioielli. Ha messo tutto sottosopra ma non ha trovato quello che cercava.
«La descrizione delle caratteristiche somatiche dei truffatori non sempre corrispondono e poi c’è la questione della lontananza tra un luogo e l’altro. - spiegava la polizia - Quasi sicuramente gli autori sono gli stessi negli ultimi due furti, avvenuti entrambi in zona Sempione.
\