Tre volte positivo Fuori 80 giornate

Errare è umano, perseverare diabolico, anche nello sport e in questo caso nel baseball. Ecco perché Neifi Perez, 34 anni, si è visto comminare una maxi squalifica di 80 turni. Il giocatore dei Detroit Tigers si è fatto pizzicare per la terza volta positivo a un controllo antidoping e la Major league non ha potuto far altro che punirlo in modo esemplare. La sua stagione finisce così in anticipo. Perez fu trovato positivo alle anfetamine per due volte (l’ultima il 6 luglio), scontò le 25 giornate di squalifica, ma appena tornato sul diamante, sabato scorso, ci è cascato di nuovo. La sua eslusione è un duro colpo per i Tigers, finalisti dell’ultimo campionato Mlb.