Trecento ciclisti in piazza: dateci strade sicure

I ciclisti milanesi hanno perso la pazienza. Ieri pomeriggio hanno inforcato la loro bicicletta e si sono riuniti in Piazza della Scala, determinati a farsi sentire. «Siamo stufi di rischiare la vita», si sono lamentati. Al suono dei loro campanelli, accompagnati da qualche trombetta, hanno alzato la voce per chiedere strade più sicure.
«Non manifestiamo contro qualcuno - ha precisato il presidente di Fiab Ciclobby Eugenio Galli - ma per l’affermazione di una cultura della mobilità sostenibile».
Tre le soluzioni proposte al Comune che sta varando il piano della mobilità ciclistica: parcheggi più sicuri e ordinati, zone a trenta chilometri orari per ridurre gli incidenti e un uso regolamentato dei marciapiedi che faccia convivere ciclisti e pedoni.